Home > Vitigni > Nuragus
Nuragus
Caratteristiche - scheda vino
Sinonimi: meragus, abbondosa, nur, trebbiana, axina de margiai, axina de popurus, granazza o garnaccia.
Colore bacca: Bacca bianca
Diffusione originale: Autoctono
Vigoria: Medio-Buona
Maturazione: Fine settembre, primi di ottobre. In Sardegna
Produttività: Abbondante e costante.
Zone di coltivazione: è diffuso in tutta la Sardegna.
Storia del vitigno: ritenuto da molti studiosi autoctono sardo, mentre altri sostengo no il suo arrivo in Sardegna fin dai tempi dei Fenici. La sua denominazione sembrerebbe derivi da ?nuraghi?.
Caratteristiche ampelografiche: foglia di media grandezza, pentalobata, raramente trilobata. Grappolo medio o grande, serrato o semi-serrato, raramente spargolo, conico o cilindrico-conico, spesso alato e piramidale (simile ad un ?Nuraghe? rovesciato, da cui forse il nome). Acino medio, sub-ovale o sub-rotondo ed anche rotondo, buccia di colore giallo dorata e, a maturazione avvenuta, con sfumature rosa o rosso fuoco.
Caratteristiche del vino prodotto con questo vitigno: Dalla nosiola si ottiene un vino dal colore giallo paglierino, con profumo abbastanza intenso e fruttato, con sentori di mela e nocciola. Il gusto è piacevolmente equilibrato tra freschezza e sensazioni pseudocaloriche, con media struttura.