Home > Vitigni > Ancellotta
Ancellotta
Caratteristiche - scheda vino
Sinonimi: ancellotta di Messenzatico, lancellotta.
Colore bacca: Bacca rossa
Diffusione originale: Autoctono
Vigoria: Ottima
Maturazione: da metà settembre ai primi di ottobre
Produttività: Abbondante e costante.
Zone di coltivazione: è prevalentemente diffuso in provincia di Reggio Emilia, ma viene coltivato anche nelle province vicine, mentre è raro in altre regioni, anche settentrionali.
Storia del vitigno: di origine incerta. Si deve la sua denominazione al nome della famiglia Lancellotti o Lancillotto e non alla forma lanceolata della foglia. Appartiene alla famiglia dei lambruschi, ma è ritenuto di qualità superiore.
Caratteristiche ampelografiche: foglia di media grandezza, pentalobata, pagina superiore verde chiaro opaco. Grappolo medio, piramidale, alato, solitamente spargolo. Acino piccolo sferoide, con buccia blu-nero, pruinosa, spessa e consistente.
Caratteristiche del vino prodotto con questo vitigno: Con l'aleatico si ottiene un vino di colore rosso rubino con sfumature violacee molto cupe. Il profumo è intenso, aromatico e fruttato, e con la maturità tende ad esprimere note di confettura e cioccolato. Al gusto si percepiscono dolcezza e morbidezza gradevoli, buone sensazioni pseudocaloriche e leggera astringenza, con finale appena amarognolo.